Cerrina Valle e dintorni

Si attraversano i borghi della Valle Cerrina tra colline vitate fino ad arrivare alla Torre San Quilico del XII secolo, torre campanaria dell’antica pieve di San Quilico, ora scomparsa

MONFERRATO OUTDOOR
Italia Slow in bici e a piedi

  • DESCRIZIONE ITINERARIO

    Partendo dal parcheggio adiacente a via Casale Molino la strada che porta a piazza Marcandà, prendere a destra e dopo pochi metri al primo incrocio svoltare per Varengo.
    Si  prosegue in leggera salita fino al bivio, svoltare quindi a sinistra per Blengi.
    Proseguire in salita per circa km. 1,5, poi seguire la strada bianca: finito l’asfalto, dopo circa 100 m. svoltare a sinistra e proseguire in discesa su sterrato (ATTENZIONE tratto da evitare per alcuni giorni dopo la pioggia), si arriva ad una chiesetta e alla Borgata di Perosio.
    Qui si è di nuovo su asfalto in discesa velocissima, (fare ATTENZIONE si arriva facilmente ai 60 km/h); alla fine della discesa girare a destra sulla SS 590 e proseguire fino all’indicazione stradale Montalero, seguire quindi la strada in salita. Giunti ad una piazzetta, seguire l’indicazione Rifredda,  attraversare la borgata e proseguire lungo la discesa su strada sterrata mista ghiaia (che permette la percorrenza anche se il fondo è umido) per circa 900 m. raggiungendo un’altra borgata in cui finisce lo sterrato.
    Proseguire sempre in salita e al primo incrocio svoltare a sinistra; dopo pochi metri al secondo incrocio ancora a sinistra, un ultimo sforzo per il tratto più ripido e si giunge ad Odalengo Grande, 310 m slm.
    Possiamo approfittare del bar per una breve sosta,  per poi proseguire lungo l’unica strada del paese che ci offre un bello scorcio sulla vallate e le colline antistanti.
    Il percorso prosegue con una bella e velocissima discesa (fare ATTENZIONE, si raccomanda di tenere la destra) che, passando da Vallestura, ci porta fino alla Ss590.
    Allo stop girare a sinistra, (qui si trova La Torre San Quilico del XII secolo, torre campanaria dell’antica pieve di San Quilico, ora scomparsa).
    Procedere sul rettilineo verso Cerrina Valle, fino all’indicazione stradale per Piancerreto che troveremo sulla destra, chi ne avesse abbastanza può proseguire fino a Cerrina valle per terminare il giro.
    Il percorso prevede la salita a Piancerreto per vedere il panorama dall’altra collina.
    Giunti a Piancerreto sulla sinistra tra una abitazione privata e il Circolo, parte in discesa una strada bianca che ci porta fino Cerrina Valle il nostro punto di partenza allo Stop sulla destra c’è il nostro parcheggio.

  • CARATTERISTICHE DEL PERCORSO

    Partenza e arrivo: Cerrina Valle al parcheggio, oppure in piazza Marcandà
    Lunghezza totale: 16,3 km
    Tempo di percorrenza: 02:00 (hh:min)
    Ascesa: 512 m
    Discesa: 510 m
    Quota massima: 2 m
    Difficoltà: facile
    Percorso: asfalto (14,1 km), sterrato e strada bianca (2,3 km)
    Salite con pendenza fino al 13% e oltre il 18%
    Periodo migliore: da marzo a fine settembre, ma con fondo asciutto.

  • ALTIMETRIA

    altimetria-cerrina-facile

     

     


  • SCARICA IL TRACCIATO GPX

  • VISUALIZZA IL TRACCIATO KML

About the Author

Leave a Reply